Regista:
Cinzia Castanìa

Anno:
2013

Durata:
62′

Giorno di programmazione:
Venerdì 20 Marzo

MINEO HOUSING

di Cinzia Castanìa

SINOSSI

Tra estesi agrumeti su una statale, degli immigrati vagano lungo recinzioni oltre le quali si disegnano file di villette colorate, quasi finte. Un’enorme gabbia dorata.
Un nuovo Centro di Accoglienza nato sull’onda di una emergenza improvvisa. Un residence a 5 stelle, ex residenza dei militari USA della base NATO di Sigonella.
Il paese più vicino è Mineo, 4.000 abitanti. Per strada, in piazza, nei bar, molti anziani e qualche immigrato arrivato fin là. Molti dei vecchi sono stati emigranti, mostrano comprensione, criticano chi li rifiuta, ma si chiedono cosa ci fanno lì.
Il sindaco racconta come il nostro governo ha deciso di isolare circa 2.000 stranieri, dell’assurdità di quel recinto. Gli fa eco un tunisino, lucido e consapevole di essere prigioniero, del nulla che ha intorno.
A poco a poco, si mette a fuoco un filo spinato, la mancanza di servizi, l’incapacità della politica di costruire un sistema di accoglienza libero da interessi economici.
Gli immigrati con le loro riflessioni, la loro sete di comunicazione, di libertà negata per mesi, nell’attesa di essere accettati, riconosciuti e vivi. L’attesa estenuante di una commissione che accolga le loro richieste e che li liberi da quello stato di sospensione, di non-vita, per riavere il loro tempo.

regia: Cinzia Castanìa
soggetto:
Cinzia Castanìa
fotografia: Greta De Lazzaris
montaggio: Chiara Russo Enrico Giovannone
montaggio del suono: François Musy Gabriel Hafner
color grading: Vincenzo Marinese
prodotto da: Gianluca Arcopinto
produzione: Axelotil film
Distribuito da: Gianluca Arcopinto per Pablo c/o Axelotil
Contatti: delbuonovalentina@yahoo.it

durata:  62’
anno: 2013
lingua: italiano, inglese, francese, arabo (sottotitoli italiano)
formato di distribuzione: DVD
festival: SalinaDocFestival 2012 in concorso

Comments are closed.